TEDXPADOVA INNOVATION HALL 2017: UNA RIFLESSIONE TRA PASSATO E FUTURO - TEDxPadova
4093
single,single-post,postid-4093,single-format-standard,_masterslider,_msp_version_2.29.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-1.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

TEDXPADOVA INNOVATION HALL 2017: UNA RIFLESSIONE TRA PASSATO E FUTURO

Immagine spot IH

TEDXPADOVA INNOVATION HALL 2017: UNA RIFLESSIONE TRA PASSATO E FUTURO

Per comprendere il senso del Tempo è bene riflettere. Perché c’è un passato colmo di storia da non dimenticare, che è la nostra esperienza. C’è un presente fatto di lavoro, di creatività, di dedizione, di ostacoli da sorpassare, che è il nostro impegno quotidiano. C’è un futuro, da costruire, da immaginare, da raggiungere, che è il nostro investimento. E riflettere non è mai banale: per farlo davvero c’è bisogno di spalancare le porte alla curiosità, di cambiare prospettiva, di porsi a diverse altezze, di lasciarsi conquistare da uno sguardo insolito, da un taglio di luce mai immaginato. Come guardare il passato attraverso uno specchio. E con l’immagine che rimbalza su dieci, quindici superfici, si può immaginare perfino cosa accadrà domani.

Benvenuti all’Innovation Hall, la versione open del TEDxPadova, aperta a tutti, gratuitamente, in programma sabato 13 maggio 2017, in contemporanea con lo spettacolo al Teatro Verdi. Come spiega Jacopo Pertile, ideatore del fuori TEDxPadova: «L’obiettivo è permettere a tutta la città di toccare con mano l’innovazione. Abbiamo selezionato alcune tra le aziende più dinamiche e innovative del nostro territorio per far vivere un’esperienza immersiva ai nostri ospiti e contemporaneamente permettere a tutta la città di vivere il TEDxPadova».

Quest’anno la casa dell’Innovation Hall sarà l’Università di Padova, con i suoi cortili, con tutta la sua storia e il suo presente. L’installazione, pensata e realizzata dai nostri architetti Marco Cellini e Placido Luise sulla base del concept del TEDxPadova 2017, Domani, ora, è essenziale ma di grandissima suggestione: enormi specchi. Diciotto pannelli, lastre alte 3 metri per un metro di larghezza e 15 centimetri di spessore. «Lo scorso anno abbiamo simulato un bosco di palloncini rossi in piazza Capitaniato, quest’anno l’Innovation Hall si trasformerà in una partita a domino. E ogni tessera sarà uno specchio – spiegano gli architetti -. Da un lato avevamo il concept riferito al Tempo, dall’altro la necessità di non intervenire a voce alta in un luogo suggestivo come la Corte antica del Bo. Perciò abbiamo scelto le lastre specchiate: perché amplificano lo spazio e moltiplicano gli sguardi. Come se quegli specchi fossero la porta per entrare in un domani che già ora ci appartiene. Perché obbligano il visitatore ad accettare nuovi punti di vista, che poi di questo si tratta quando parliamo di innovazione. Nel caso della Corte antica del Bo c’è peraltro anche un nuovo approccio a un luogo meraviglioso che di solito si attraversa senza sostare. E ogni visitatore, grazie agli specchi che tra loro si riflettono, lo percepirà personalmente. Ciascuno creerà il proprio percorso visivo e sensoriale. Un modo per dilatare le Corti, sempre senza dimenticare cosa qui è accaduto nel passato, le menti illuminate che questi luoghi hanno abitato».

E nei cortili del Bo (quello nuovo sarà allestito con moduli Cube) troveranno posto gli stand delle più brillanti aziende del territorio. Esporranno tutte le più incredibili novità della scienza e della tecnica: i prodotti, i progetti, i prototipi che stanno per diventare realtà. Potrete toccarli, studiarli, potrete parlare con chi li ha immaginati, con chi ha scommesso con l’avvenire, a tu per tu con il progresso. E ce ne sarà per tutti: dai più piccoli agli adulti, per un’intera giornata dedicata all’Innovazione, alla fantasia, alla creatività. Segnate in agenda: 13 maggio 2017, dal mattino al tramonto, a ingresso gratuito.

Avete voglia di fare un giro sul tapis roulant della tecnologia?