Fabio Fracas - TEDxPadova
3951
page,page-id-3951,page-template-default,_masterslider,_msp_version_2.29.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-1.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Fabio Fracas

Domani, ora: TEDxPadova 2017
fabio-fracas

Meglio mettere le mani avanti: stiamo presentando una sola persona, non un team. Premessa indispensabile quando si parla di Fabio Fracas, 50 anni appena compiuti e negli occhi lo spirito di un bambino che ha appena scoperto di poter giocare col mondo intero. Quest’uomo è docente di Fisica applicata alla Radioterapia e alla Radioprotezione presso il Dipartimento di Medicina dell’Università di Padova, ma anche scrittore e fondatore di una scuola di scrittura, e al tempo stesso sviluppatore di giochi di ruolo, nonché traduttore (dall’inglese e dal tedesco), e perché no, critico cinematografico e musicista, nel senso che la musica l’ha studiata (è laureato in Musica Elettronica) e la compone, oltre a scriverne su riviste specializzate. Una delle sue ultime “curiosità” (così lui stesso le definisce) è lo studio delle vibrazioni. O, per meglio dire, le interazioni tra l’onda meccanica e il cervello. «Tutto è vibrazione – spiega -. Anche quella che sentirò sul palco del Teatro Verdi, il 13 maggio, sarà una meravigliosa vibrazione che trasmetterà energia». Tra pochi mesi uscirà il suo nuovo libro: “Il mondo dopo la fisica quantistica”.