GIULIO RAPETTI MOGOL - TEDxPadova
3991
page,page-id-3991,page-template-default,_masterslider,_msp_version_2.29.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-1.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Giulio Rapetti Mogol

Domani, ora: TEDxPadova 2017
mogol

E’ il poeta italiano vivente più noto e apprezzato, e non soltanto in Italia. Autore di libri di poesie e di aforismi, ha vinto tre premi nazionali e uno internazionale. Il suo pregio più grande è stato però quello di aver elevato, attraverso le canzoni, la Cultura Popolare a livello di Poesia. Perché ha scritto pagine indelebili, composto versi che tutti, davvero tutti, conoscono a memoria: almeno tre generazioni di Italiani sono cresciuti con le parole delle sue canzoni. «Ci sono le mie parole – ha detto in una recente intervista – in almeno 130 canzoni che ogni italiano è in grado di riconoscere dopo cinque secondi». Lui E’, con la maiuscola, la leggenda della musica italiana. Lui è, semplicemente, Mogol. Da Battisti a Celentano, da Mango a Cocciante: quest’uomo è uno straordinario artigiano della parola, capace di dare sostanza alle emozioni, di disegnare l’uomo nei suoi gesti più profondi e sinceri. Nelle Università italiane i ragazzi che hanno scelto “Mogol” come tesi di laurea si contano a centinaia. L’Ente Nazionale degli Studi Leopardiani l’ha premiato come “continuatore della Lirica di Giacomo Leopardi”. Ha ricevuto quest’anno dallo Stato Italiano l’autorizzazione a unire al suo cognome, Rapetti, il suo pseudonimo “Mogol”. E’ noto anche per aver fondato La Nazionale Italiana Cantanti, una squadra di calcio che ha raccolto in 25 anni l’equivalente di 90 milioni di euro interamente versati alle Associazioni che aiutano i bambini sofferenti. E’ perciò un’emozione annunciare che quest’anno Mogol ha deciso di accettare l’invito del TEDxPadova. Salirà sul palco del Teatro Verdi e ci racconterà la sua visione del Domani. I suoi pensieri, le sue parole. Con la sua voce, come sempre libera.