Innovation Hall 2017 - TEDxPadova
506
page,page-id-506,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,_masterslider,_msp_version_2.29.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-1.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

@Palazzo del Bo

#InnovationHall

13 maggio 2017

dsc_0378

Che cos’è?

Le risposte possono essere diverse, ciascuna delle quali è corretta proprio perché racconta l’Innovation Hall da una particolare angolazione.

 

Ecco la prima definizione: “Fiera dell’Innovazione”. Vale a dire un luogo fisico dove si concentrano tutte le più interessanti aziende del nostro territorio, start up comprese, in grado di presentare le più straordinarie novità in tema di tecnologia appena testate e messe sul mercato. I numeri dell’edizione dello scorso anno parlano chiaro: 30 stand, 10mila visitatori in piazza Capitaniato, un clima di festa e di divertimento, tra laboratori per ragazzi e dimostrazioni pratiche.

 

Altra definizione: “Laboratorio scientifico aperto alla città”: perché non si tratta solo di un’esposizione, non è la somma di tante piccole o grandi invenzioni. E’ letteralmente un’officina dove la creatività si può toccare con mano, sperimentarla, giudicarla, parlare a tu per tu con chi ha avuto quell’idea, e proprio su quella ha investito energie ed entusiasmi, chiedendo risposte ai propri dubbi, alle proprie curiosità.

 

Altri ancora la chiamano “Il TEDXPadova a cielo aperto”, e anche questa è una definizione che calza a pennello: per il cielo aperto, perché è gratuita e perché passeggiando tra le decine di stand si può respirare la stessa aria del TEDxPadova: perché c’è profumo d’idee che possono cambiare il nostro modo di pensare e di abitare questo pianeta, perché ci aiutano a spingere un po’ più in là il confine del nostro possibile.

 

Ma a noi piace definire l’Innovation Hall come un racconto. Dove la trama è intrecciata tra progetti e prototipi, tra esperimenti e sogni. Dove i protagonisti sono le aziende e gli spettatori, che si fondono in un unico flusso narrativo, tra creatività e stupore, per sperimentare qualcosa che fino a un attimo prima era inimmaginabile.

 

Perché è qui, oggi, tra i meravigliosi cortili antichi dell’Università di Padova che stiamo costruendo il nostro Domani. Perché è Ora l’occasione da afferrare al volo.

cimba
chefyouwant
carel
ohase
chebellagiornata
uqido
shr
relizon
unipiazza
crclex
cleveral
NICE
ethics
credit-agricole
fto
clairy
Clhub
flyemotions
wemundo
silviagobbo
alumni-pd
floome
mbit
marketers-academy